Sensazioni in viaggio

Il viaggio ti trasforma. Serve anche a questo, secondo me. Quando ne intraprendo uno, non importa la destinazione, sono sempre in attesa della trasformazione. Chissà cosa succederà? Alla fine, però in verità, non sto tanto a pensarci e mi lascio trasportare dal viaggio stesso. Mi sono sempre trovata bene, soddisfatta, arricchita; ho potuto divertirmi e fare esperienze bellissime.

Qualcuno mi ha fatto osservare che è dovuto alla mia buona disponibilità a partire e vivere quello che càpita. Può darsi. In quel mio ” lasciarsi trasportare” c’è l’ accettazione dell’ incognito, del non sapere cosa accadrà durante lo spostamento , e che cosa accadrà una volta giunta a destinazione. Chi incontrerò? Cosa vivrò?

In genere, parto munita di una lista di ” cose da vedere”, che per lo più è la motivazione del viaggio.

Poi, appena fuori casa scatta il trascinamento e flutto nella dimensione che si presenta.

Quando torno mi sembra di essere stata via una vita e ciò che resta sono le sensazioni provate, le storie vissute.

Mi piacerebbe sapere se questo succede anche ad altre persone. . .

Altri articoli

Meraviglie in Alta Valsesia

Da tempo desideravo fare un salto in Alta Valle dove sono presenti dei veri e propri gioielletti alpini. Sono capitata a RIVA VALDOBBIA, frazione di

Liguria splendida

Questo viaggio è dedicato ad ALBENGA, situata in provincia di Savona. Città affacciata sul mare e, allo stesso tempo, città “di terra”, data la vasta

ALLA CASCATA DEL TOCE

Il cielo è limpido, nessuna nuvola. Decidiamo di salire in Val Formazza (Pomattertal) e andare a vedere la Cascata del Toce. Dalla superstrada, usciamo a

L’ Abbazia di Novalesa

dei SS. PIETRO E ANDREA La Valle di Susa merita di essere visitata in maniera approfondita, non solo perché è incantevole dal punto di vista

Autore dell'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.